Descrizione immagine


ATHENA -SANTA MARINELLA : 50-45

(12-14 15-21;13-7; 10-3)

ATHENA: Mesaglio, Antetomaso, LoParco8, Cinque 14, Camarda 18, Massimi 4, Viglione 2, Letizia 2.
All: Tomassi

SANTA MARINELLA: Avarone , Mercolini 12, Baraldi 14, Salomone, Celestini 6, Lostia, Qualcoe 9, Passacantilli 4 , Zampolini , Zettini.
All: Precetti

Bellissima partita del nostro gruppo under 15 : 2002-2003-2004 . La partita si presentava già con molte difficoltà in quanto siamo scesi in campo con soltanto con 7 giocatrici a causa di numerosi infortuni ( Irimia e Mesaglio tra le 2002 )​ ed assenze per malattia e concomitanze di altre partite: le 2004 erano impagnate in una partita under 13 .
Santa Marinella è un'ottima squadra con giocatrici esperte e tecnicamente molto preparate. L'inizio è molto equilibrato: si evidenzia la loro numero 6 , Baraldi, che alla fine della gara segnerà 14 punti .
Le nostre giovani giocatrici riescono a rimanere in partita grazie ad una buona difesa: il primo quarto termina 12-14 per Santa Marinella. Il secondo quarto è stato decisamente a favore di Santa Marinella che riesce a trovare il canestro con facilità, grazie anche a molti rimbalzi offensivi e a 2 ottimi canestri da 3 punti di Baraldi. Siamo andati sotto anche di 11 punti: non trovavamo i giusti accoppiamenti difensivi ed eravamo sicuramente stanche a causa della partita corta e della partita giocata anche il gorno prima da alcune delle nostre. Il secondo quarto si chiude con un ottimo tiro da tre punti di Camarda all'ultimo secondo che ci permette di andare all'intervallo lungo sotto di 8 : 27-35 .
Durante l'intervallo siamo entrate con un altro piglio e con un altra voglia di difendere: riusciamo a subire solo 10 punti in due quarti contro i 35 dei primi. Evidenzio l'ottimo lavoro difensivo di tutta la squadra e il buon lavoro individuale di Loparco contro la loro giocatrice più pericolosa. I miglioramenti di questo gruppo sono evidenti ed i risultati si iniziano a vedere.
Abbiamo giocato con grinta e con la voglia di vincere e questo ha fatto la differenza: alla fine eravamo esauste ma contentissime. Bravissime così. Sono stato orgoglioso di voi: di tutte voi, anche di chi ha giocato di meno oppure di chi è venuta a fare il tifo per le compagne anche se infortunata.

Godiamoci questa vittoria ma CONTINUIAMO AD ALLENARCI CON COSTANZA E PASSIONE.

Esteban