Descrizione immagine

 

10 cose su Athena – Aprilia Bk 69-54

17-14; 14-13; 14-17; 24-10


• Nella rerefatta atmosfera San Ponzianese per pochi intimi, le U16 e U18 ci regalano una gioia con le splendide iniziative dello striscione e del tifo animato: avercene, bravissime!


• L’Aprilia BK è una bella squadra di energia (anche vocale...) con diverse buone giocatrici e due stelle: Melania Orazi per pedigree, fondamentali e manina torrida, Giorgia Bovenzi per energia, personalità e tecnica raramente viste in una ragazza che ha compiuto 14 anni in ottobre. 


• Ci presentiamo autorevolmente con un’assertiva Giulia ‘Flying’ Bernardini formato WNBA: segna 8 punti consecutivi con due triple ed un incrocio arresto e tiro di abbacinante bellezza; per completare le ghiottonerie tecniche Gaia ‘Buzzer’ Raveggi chiude in taglio un triangolo CSKA subendo fallo e realizzando i due TL.


• Aprilia ci resta pervicacemente attaccata, giocando aggressivamente e trovando buone conclusioni al termine di elaborate azioni. Tutte le ragazze offrono un positivo contributo, pur vertiginosamente ruotate (record registrato: in, 12”, out) dal loro Coach presumibilmente ispirato dal mitico Dean Smith di North Carolina.


• Nel 3Q vinciamo la partita andando sopra di 14 per poi vanificare lo sforzo beccando un parziale di 0-13 innescato da un triplone di Orazi e da due And-1+ consecutivi di una incontenibile Bovenzi. 


• Da notare: 1. Aprilia reagisce alla grande dopo un tecnico direi ben preso dal suo Coach; 2. Ci stiamo abbonando a subire parzialoni: vabbè che poi vinciamo, ma...


• Dobbiamo, quindi rimetterci al lavoro e rivincere la partita nel 4Q dove, complice una sfiancante marcatura francobollata di una dedicatissima Marta ‘Scottie’ Verrecchia su Bovenzi, finalmente spegnamo l’energia di Aprilia. 


• Regolari in positivo per tutta la partita Giulia ‘Insurance’ Panariti, che segna due volte con una micidiale partenza sulla mano debole concludendo elegantemente di sx e Giulia ‘Tigress’ Grimaldi spadroneggiante ed incontenibile quando parte incrociando; poi per soprannumero affibbia anche due stoppate.


• Nel 4Q assistiamo ad un clinic difensivo e offensivo di Buzzer che recupera palloni e segna da tutte le posizioni, in una parola spiega basket. Lilly ‘Downtown’ Borsetti ed Insurance sono a sforacchiare il canestro mettendo ulteriormente la partita in ghiaccio, fino  a terminare con un differenziale (+15) che non ne rispecchia completamente l’andamento.


• Il gesto atletico della partita è la siderale stoppata di Downtown sulla vocale 11 nell’alterno 3Q, cui è mancato solo un finger wagging che ci sarebbe pure stato ma Lilly ha troppo charme e classe questi giochetti da trash talk.