Descrizione immagine

ATHENA vs PALL.ROMA: 53 - 42


Athena: Raveggi 14, Bonini 1, Piacentini 7, Grimaldi 7, Munnia, Milani 4, Panariti 1, Bernardini 5, Borsetti 2, Cirotti 2, Verrecchia 10

Allen. Ceravolo


Pallacanestro Roma: Gratta 20, Gatta, Loreti 9, Margio 2, Santi 2, Yooneun 3, Sestito, Paradisi D., Paradisi G. 2, Angelozzi 4, Barbieri, Mancini

Allen. Libutti


Parziali: 16-10    19-2    9-6   9-14



10 cose su Athena-Pallacanestro Roma 53-42 del 19/3/2017


·        E’ di scena a San Ponziano la Pall. Roma nella sua migliore stagione da parecchi anni: Terza in calssifica, ci ha punito in casa nella stagione regolare, è stata ad un passo dal battere il SanRaffaele al supplementare. Gioca una pallacanestro fantasiosa e freestyle adatta a valorizzare le doti delle sue giocatrici, tra le quali spiccano quattro ex Athena.


·        Nelle sue inconfondibili es eleganti movenze, Chiara Loreti si dedica prevalentemente alla regia nei primi due Q, ingioiellandola con alune chicche di lettura da Accademia el sapere cestistico. Giulia ‘One Hander’ Santi torna sul campo che l’ha vista mille volte protagonista e lo onora con alcuni lampi d’autrice (no-look, scorribande in entrata). Carlotta Gratta ha imperversato per tutta la partita risultando un rebus irresolubile per le nostre pur brave difese: realizzatrice sensazionale ha segnato 14 dei primi 16 punti della squadra. Valentina Gatta, la nostra energica quarta ex, ieri non era in particolare giornata.


·        Noi approcciamo la partita nel modo giusto e facciamo valere la diversa profondità del roster. Andiamo +13 al riposo lungo, poi a +16 ad inizio 3Q ritenendo a torto chiusa la partita. Pur non arrivando a dire che la gara si complichi, Pall Roma arriva a -8 a 5’ dalla fine con un bello sforzo di voglia, energia e caciara.


·        Un perplesso Coach Ceravolo si trova costretto a chiedere un time out, sgradevole per l’autostima della squadra ma necessario dopo il prolungato balck-out, trascorso per i due terzi a guardare le ragazze in silenzio, stile Marina Abramovic in ‘the artist is present’. Colto il messaggio, le nostre producono lo sprazzo che riporta la partita nei suoi binari e sancisce la nostra posizione Lazio 2 per la prossima fase del campionato.


·        In una serata di normale vena offensiva, Giulia ‘Flying’ Bernardini trova il modo di farci saltare sulle panche con tre siderali stoppate su Gratta, Loreti e Gatta. Per soprannumero, Gaia ‘von Karaijan’ Cirotti – in brillante conferma di tono atletico -  stoppa Angelozzi.


·        La nostra top scorer è Gaia ‘Buzzer’ Raveggi che segna in tutti i modi. Deciso a marcare i recuperi, creo una sezioncina nel blocchetto e ne registro 8. Rimane negli occhi la highlight dell’abbagliante canestro di  chiusura del 2Q con ricezione, finta e passo d’incrocio per un arresto e tiro dalla crocetta sx.


·        Marta ‘Scottie’ Verrecchia molto costante ed affidabile, per una volta però soffre in difesa su Gratta. Mette la firma sulla chiusura della partita con una partenza 1c1 bruciante conclusa con un poderoso sottomano depositato a livello retina.


·        Eleonora ‘Tiny’ Piacentini  segna e difende alla grande, piazza una tripla dopo essersi scambiata uno skip con Scottie. Per la serie ‘l’apparenza inganna’ superficialmente giudicata un mismatch da portare in post basso, fa schianatare sul muro della sua, effettivamente sottostimabile, potenza fisica, prima Mancini poi Gatta.


·        Lilly ‘Downtown’ Borsetti sta gradualmente recuperando la forma; Giulia ‘Insurance’ Panariti ieri più attiva in difesa che visibile in attacco; Giulia ‘Tigress’ Grimaldi fa il suo, per una volta senza azzannare.


·        Vista elegante e splendida in graditissima visita a San Ponziano la nostra ex Capitana e sempiterna bandiera Chiara ‘Ice’ Cianfanelli.