Descrizione immagine


ATHENA vs JOLLY ACLI BK: 47 - 53


12-12 / 6-21 / 14-9 / 15-11


Athena: Raveggi 8, Bernardini 6, Borsetti 7, Milani, Grimaldi 7, Panariti 6, Cirotti 8, Verrecchia 3, Piacentini 2, Bonini ne, Munnia ne, Ianeri ne.

All. Ceravolo




10 cose su Athena-Jolly Acli Bk Livorno 47-53, andata del quarto di finale playoff promozione in A2

·     

  Siamo in un pienissimo (bene) e consuetamente afoso (male) PalaDonati, campo che conosciamo bene ma dal quale manchiamo da 2 anni. A voler essere generosi, le nostre pessime percentuali di tiro potrebber essere almeno in parte ascritte a questo, però...


·        Ammaronnamia: Una delle due Vdf si presenta ed arbitra con il cerchietto - poi dice che uno è prevenuto, signora mia. Flaiano diceva ‘tanto si vede subito’, e infatti.


·        Livorno si presenta con 12 giocatrici prevalentemente senior (2 ’97 n.e.), notevoli e solide individualità (11-3-16, pure la 15, dai) al servizio di un gioco quadrato e armonico teso alla ricerca del mismatch come solo una squadra molto omogenea e matura può fare. Ci farà giocare al suo ritmo e difenderà individualmente tutta la gara contenendo con autorevolezza le nostre sfuriate di recupero del 3 e 4 Q. Una Signora squadra, brave.


·        Forse due o tre fischi di belli capelli ci hanno penalizzato ma le VdF sono state relativamente incidenti sull’esito del match. Nel quadro del doppio confronto, siamo ancora perfettamente in gara.


·        Noi facciamo una partita quasi sufficiente, compromessa da un 2Q di difficile lettura (=orrendo) nel quale becchiamo un devastante parziale di 2-21 prima di segnare di puro orgoglio gli ultimi 4 punti del Q.


·        Pure 15 sotto abbiamo il pregio di non mollare e grazie a due sprazzi della erinnica Lily ‘Downtown’ Borz (tripla e arresto e tiro dalla crocetta) e della brillante e tonica Gaia ‘von Karaijan’ Cirotti due ricezioni profonde per 4 punti, chiudiamo in recupero e, sul 32-42 a fine 3Q, siamo ancora pienamente in partita.


·        Il 4Q su apre con un recupero in pressing individuale di pura energia e volontà di Elenora ‘Tiny’ Piacentini, con il suo consueto effetto Red Bull sulle compagne. Giulia ‘Filying’ Bernardini si giova di uno dei 7 recuperi della consuetamente monumentale Gaia ‘Buzzer’ Raveggi e segna in 1c1. Giulia ‘Tigress’ Grimaldi si tuffa a terra per azzannare un pallone costringendo il Coach di Livorno al time out e mettendo definitivamente in partita il pubblico Athena, guidato dalle favolose ultras U16.


·        Sul -6 giochiamo due importanti possessi senza riuscira a segnare, subendo poi una devastante tripla della brava 3 loro che ci ricaccia -9. Assorbiamo la tamvata grazie a Marta ‘Scottie’ Verrecchia risponde con una tripla inventata che ci riporta lì. Livorno pur in evidente calo fisico, continua lucidamente ad eseguire per il post basso e si procura prima falli poi tiri liberi che regolarmante converte. Tigress ci riporta a -5 con un jumper incontenibile: Siamo vivissme e lottiamo.


·        La 16 loro ci fa malissimo con un rimbalzo offensivo e poi convertendo due possessi chiave. Giulia ‘Insurance’ Panariti – Iron girl, dopo notevole la stecca in faccia assorbita a fine 1Q – ci porta a -4 con 30” da giocare, ma la 16 si procura un ulteriore fallo e converte i TL che sanciscono il risultato finale.


·        Siamo comunque pronte per la trasferta Toscana di domenica prossima, consce che ce la possiamo giocare a patto di metterla da fuori un minimo ed imporre un ritmo di gioco che favorisca la nostra evidente maggiore freschezza atletica.