Descrizione immagine

ATHENA 55 – CITTA’ FUTURA 27

 

Buona partita delle nostre piccole ragazze in casa contro le pari età della “Città futura”; il divario tecnico si è immediatamente evidenziato ma nonostante ciò siamo stati capaci di realizzare nel primo quarto solamente 10 punti sbagliando lo sbagliabile in situazioni spesso di 1 vs 0 e con l’impiego di tutte le ragazze presenti a referto.Chiaro è che è solo una questione psicologica o più semplicemente di una presunzione cestistica che non è consentita e non deve accadere, almeno con le mie squadre, a nessun livello e contro nessun avversario.

 

Il primo quarto si è chiuso comunque 10 a 4 e nel secondo quarto, sono stato costretto a chiamare un time out (cosa che non accadeva dalla partita contro la Stella Azzurra….) per riprendere il filo del discorso con le ragazze in campo che continuavano sbagliare molto chiudendo comunque il secondo periodo 19 a 8.

 

All’inizio del terzo quarto la partita è proseguita finalmente con un deciso affondo delle nostre che con un attenta difesa e delle buone ripartenze, limitando gli errori emersi nei primi due quarti, hanno consentito di chiudere il periodo con un evidente 20 a 4.

                                                                                                         

L’ultimo quarto è stato giocato con eccessiva leggerezza, stante probabilmente le recenti partite ravvicinate giocate tra under 14, under 15 ed under 16 e quindi la partita si è trascinata su un sostanziale equilibrio chiudendo il periodo 9 a 11 per le ragazze ospiti.

 

MOTIVI e CONCLUSIONI:

Ho notato un po’ di stanchezza tra le ragazze e consideriamo anche il fatto che non ha potuto far parte della partita la nostra Marika, leggermente influenzata ma presente comunque a referto, che, di fatto, ci ha privato dell’unico centro di ruolodi cui disponiamo.

Nel quintetto di partenza, stante la concomitante indisponibilità della nostra Flavia, che è comunque una 2002, abbiamo iniziato la partita con Federica, Lily, Caterina, Agnese e Giulia come “seconda lunga”. Nel corso della partita si sono alternati nel ruolo di seconda lunga, (…Agnese sarebbe la nostra prima lunga…..) sia Alessia, Francesca e per diversi minuti la stessa Federica con risultati comunque più che soddisfacenti, almeno dal punto di vista del gioco di attacco.

 

Buona, infine, la prestazione della fase difensiva di tutte le ragazze che spesso si sono trovate avversarie inferiori tecnicamente ma che le sovrastavano di molto fisicamente.

 

Un breve accenno sull’eccessiva scivolosità del terreno di gioco che in più di una situazione ha fatto perdere equilibrio alle ragazze in campo.

 

 

Tabellini:

Francesca A. Marika T. n.e.– Alice D. – Federica C. 20 – Caterina P. 14 – Lilly P. 6 – Alessia S. –Alessandra S. 4 – Agnese  P. 4 – Bianca C. 2 – Giulia M 2 – Irimia 3

Alessandro Ceccarelli